Contenuto principale

Messaggio di avviso

Conclusione Progetto "Bridge a Scuola"

Nel pomeriggio di sabato 29 maggio 2021, presso gli ampi locali all'aperto del Circolo "Etna Bridge" di San Giovanni La Punta, ha avuto luogo l’ultimo incontro del Progetto "Bridge a Scuola", rivolto agli alunni delle classi quarte e quinte di Scuola Primaria dell’I.C.S. "Michele Purrello" di San Gregorio di Catania.

Al progetto, svoltosi settimanalmente in orario pomeridiano in modalità a distanza, dal 15 marzo al 24 maggio, per un totale di dieci lezioni, hanno partecipato 17 giovani allievi, i quali hanno seguito con passione e costanza gli incontri, tenuti dagli istruttori federali FIGB Giuseppe Basile e Tiziana Tuttobene, con il coordinamento del docente, precettore e coadiutore scolastico FIGB, Christian Citraro.
Per lo svolgimento delle lezioni sono stati utilizzati Meet e Classroom, applicazioni della G Suite for Education, insieme alla piattaforma di gioco Bridge Base Online (BBO). Gli allievi hanno acquisito le principali regole di gioco e controgioco (le mani e la distribuzione; le prese; i punti onori; le carte vincenti e affrancabili) e della dichiarazione (tabella dei contratti ad atout ed a senza atout; l’apertura di 1 SA). L’ultimo incontro, oltre a costituire un’occasione di socializzazione, ha dato agli allievi l’opportunità di familiarizzare con il vero "tavolo da gioco".
Il percorso, oltre a permettere ai più piccoli di accostarsi a questa disciplina sportiva (il bridge, unitamente alla dama ed agli scacchi, è Disciplina Sportiva Associata Riconosciuta dal CONI), si propone sia obiettivi comuni a tutte le discipline sportive, sia obiettivi meramente collegati alla sua specificità in quanto "sport della mente". La varietà e disomogeneità delle diverse situazioni di gioco costringe ad una pluralità di analisi prima di passare alla sintesi, il ricorso razionale e sistematico all’uso della memoria, l’invito alla concentrazione, l’attivazione del processo di astrazione. Tutte le componenti del gioco, sia teoriche che pratiche, hanno una naturale matrice logica, matematica e statistica. Ciò obbliga il giocatore alla concentrazione e al ragionamento, impegnandolo ad affrontare situazioni di problem solving pressoché costanti.
Grande soddisfazione è stata espressa dal Dirigente Scolastico, dott. Andrea Saija, e dagli addetti ai lavori per la riuscita del progetto. A tal proposito, come già avvenuto nelle precedenti edizioni, il circolo metterà a disposizione degli allievi i propri locali nei prossimi mesi estivi, al fine di proseguire questa significativa esperienza.

Il Referente Progetto "Bridge a Scuola"
Ins. Christian Citraro


Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter